Le storie siamo noi – convegno

Venerdì 6 ottobre parteciperemo al convegno internazionale sull’Orientamento Narrativo di Follonica (Gr)

LE STORIE SIAMO NOI

con un workshop dal titolo

Storie di #lavorobenfatto: le persone al centro

Nella cornice de ‘Le storie siamo noi’, proponiamo un ‘Piccolo laboratorio di narrazione’ in cui provare a costruire insieme storie da raccontare: storie di professionisti dell’educazione, storie di operatori sociali, storie di progetti socio-educativi, storie di un’impresa pedagogica.

Si tratterà di lavorare insieme, tra oralità e scrittura, tra narrazione, ascolto e restituzione: i racconti corali saranno accompagnati dalla facilitazione grafica, che permette la traduzione simultanea nel linguaggio delle immagini dei racconti di parole. Proveremo a ricreare la particolare atmosfera della “notte del lavoro narrato”, per dare ai partecipanti la possibilità di saggiarne la magia. Le narrazioni che emergeranno verranno raccolte e condivise online.

 

Sabato 7 ottobre, sempre nella cornice de LE STORIE SIAMO NOI

Anna Gatti presenta la ricerca

COMUNICARE EDUCAZIONE – NARRARE STORIE DI VITA QUOTIDIANA

 

#comunicarEducazione è l’hashtag che riassume il lavoro di ricerca indipendente che ho condotto negli ultimi 7 anni attorno alla necessità di comunicare l’educazione sia come possibilità di autoformazione per i professionisti dei servizi educativi che di diffusione di cultura pedagogica online e offline. La ricerca ha analizzato in profondità alcune esperienze a cui ho partecipato attivamente notando quanto sia necessario per una possibile comunicazione dell’educazione che questa passi attraverso la narrazione di ciò che accade nel setting educativo per poter andare oltre agli attori presenti: una narrazione che permette di comprendere ciò che accade all’interno dei servizi, che mostri su quali basi teoriche si fondano le azioni educative, quali scelte intenzionali guidano le pratiche quotidiane, a quali processi e risultati portano le relazioni tra utenti ed educatori. La ricerca ha analizzato 3 esperienze di comunicazione dell’educazione online e ibride (online e offline) e 3 community di colleghi educatori e pedagogisti.

 

Il convegno è gratuito previa iscrizione all’associazione AISE (30 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *