La relazione educativa – formazione online

Formazione pensata per educatori e professionisti che abbiano voglia di comprendere e affinare lo sguardo sul senso educativo dei propri interventi.

 L’educatore professionale è di fatto quell’operatore che attraverso gli strumenti della progettazione educativa e soprattutto della relazione interpersonale accompagna l’utente nel suo percorso di crescita. (Zuffinetti e Brandani)

L’azione è però educativa se tende a produrre un cambiamento pedagogicamente orientato, ovvero una possibilità che insegni qualcosa al singolo utente o al gruppo intero.

Che cosa significa questo?

Che cosa deve padroneggiare l’educatore per poter agire al meglio all’interno del contesto in cui opera?

Quali sono i vincoli entro cui deve stare?

La formazione “La relazione educativa” è consigliata a professionisti di tutti i servizi educativi e socio sanitari perché pensiamo che sia importante insegnare coniugando teoria e pratica professionale mettendo al centro la dimensione del sapere educativo professionale.

10 ore di formazione tra teoria e analisi delle pratiche professionali.

Al termine del percorso viene rilasciato l’attestato di partecipazione al corso.

Per acquistare il corso è possibile contattarci alla mail info@associazionemetas.it oppure pagare direttamente con PayPal.

Se siete in possesso di un codice sconto vi invitiamo a scriverci una mail per ricevere il prezzo agevolato.

Una risposta a “La relazione educativa – formazione online”

  1. Sono entrata da poco nel mondo dell’educazione, quindi questa era per me la prima formazione. Non posso esprimere che momenti positivi: esposizione chiara e diretta, completa di esempi hanno permettesse a noi futuri educatori di calarci meglio nelle realtà in cui poi saremo chiamati ad operare e agli educatori già esperti di trovare similitudini con il loro luogo di lavoro. Certamente sarebbe stato ancora più costruttivo assistere in presenza in modo da avere la possibilità di portare la nostra esperienza (come ci è stato chiesto nel compito finale), ma anche di sentire le esperienze degli altri e raccogliere spunti e riflessioni da esse.
    Se l’associazione dovesse proporre altri momenti di formazione inerenti con il mio percorso formativo sicuramente non esiterò a partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *