Presi nella Rete

IMG_1709Internet rappresenta una struttura complessa che veicola la nostra quotidianità, e in qualche modo la organizza. Internet si può immaginare come  un sistema di autostrade sotterranee, non sempre visibili, che permettono alla nostra vita di viaggiare tranquillamente.

Offre, ad adulti e ragazzi, una serie di possibilità comunicative e sociali, molto dirette, semplici, ricche e variegate (e mail, siti, facebook, whtasapp etc etc). Come gli adulti ben sanno, e i media enfatizzano, i giovani hanno subito trovato interessante la possibilità di ritrovarsi anche in questo modo. I ragazzi sono riusciti a impararne l’uso e in modo più veloce e intuitivo di molti adulti i quali a volte hanno scoperto il web attraverso immagini drammatiche.

Ecco che diventa significativo accompagnare giovani ed adulti ad una maggiore comprensione di rischi e potenzialità, differenziando gli interventi.

Da una parte aiutare gli adulti, nel loro ruolo educativo, a guardare con maggiore chiarezza ciò che accade, per riuscire ad accompagnare con minori timori ed incertezze i giovani che si trovano coinvolti in questo viaggio “straordinario” ma pieno, come ogni viaggio, di incertezze timori, rischi e scoperte.

La seconda azione è rivolta ai giovani per comprendere le criticità e possibilità del web, esplorare i legami che esistono tra la vita fisica e quelli della vita digitale, imparando a coglierne le dovute differenze e a capire cosa una dimensione di vita può insegnare all’altra nel rispetto delle specificità e delle potenzialità caratteristiche di entrambe.

per scaricare il pdf di presentazione clicca qui > presi nella rete

per vedere la prima serata del percorso proposta ai genitori dell’Oratorio S. Andrea di Pioltello (Mi) il 14 maggio 2014 clicca qui > serata genitori

per approfondire il tema > bulli piccoli e grandi